Strade, Parcheggi e Trasporti

Manutenzioni stradali

L’inadeguatezza della manutenzione stradale perpetrata dall’incapacità dell’Amministrazione uscente, è sotto gli occhi di tutti i cittadini lecchesi.
Alla luce delle inefficienze e dei silenzi complici delle forze politiche presenti nell’uscente Consiglio Comunale, più volte siamo stati costretti a prendere voce a tutela e salvaguardia dei cittadini lecchesi. Non si tratta, come è spesso stato ricordato, di mancanza di risorse finanziarie o di rispetto del Patto di Stabilità. Si tratta di scelte politiche sulle priorità.
Non esiste marciapiede o strada di Lecco che non sia in sofferenza. Anche in quelle strade ove si sono realizzati interventi, l’esito è stato del tutto negativo a causa della qualità di tali interventi molto spesso effettuati in modo inadeguato o malaccorto, divenendo loro stessi fonte di sofferenza.

La politica del limite a 30 km/h, spacciata per essere a tutela della sicurezza, in realtà è dipendente dal maldestro tentativo di evitare risarcimenti, per lo stato delle strade, a quei cittadini vittime di incidenti dovuti a buche od alterazioni del manto stradale. Noi denunciamo che è una scelta politica ipocrita che vuole scaricare sui lecchesi i costi e i danni dovuti alle inerzie ed incapacità dell’Amministrazione.

Nella manutenzione stradale non va dimenticata l’adeguamento e l’ammodernamento della segnaletica con particolare riferimento a quella orizzontale. Strisce pedonali, segnali di stop e precedenza, pitturati sull’asfalto, risentono degli anni trascorsi senza che ci si preoccupasse del loro ripristino. Così si sono spesso trasformati in segnali invisibili con conseguenze a volte gravi e, come capitato, mortali. Il loro rifacimento è necessario anche per evitare tragedie. Noi restituiremo a questa voce la priorità che merita tra i capitoli di spesa. Preferiamo eliminare i disagi ai nostri concittadini piuttosto che tagliare qualche nastro per opere inutili.
Verranno istituite apposite forme di tutela per assicurare la comunità lecchese dai lavori difettosi, incompleti e mal fatti che, nel breve periodo, dovessero manifestare tutte le loro inadeguatezze.

Parcheggi ed aree di interscambio

Trasporto pubblico cittadino e gestione dei parcheggi sono un binomio indissolubile, pertanto la loro gestione verrà affidata direttamente a Linee Lecco, perseguendo il modello di “affidamento diretto a società in House”.

I parcheggi, il loro numero e collocazione, dovrà essere oggetto di un approfondito e qualificato apposito studio inserito nel Piano della Mobilità. Dovrà essere fatto un censimento di tutte le disponibilità esistenti nell’intero tessuto cittadino, centro e periferie, e delle necessità a support sia di un uso residenziale, sia di un fabbisogno derivante da attività imprenditoriali con particolare riferimento al commercio. Andranno aperti e resi fruibili al pubblico i molti parcheggi ceduti in conto oneri ed ancora inutilizzati. Non potranno esserci parcheggi in spazi pubblici ad uso esclusivo. La riorganizzazione della sosta dovrà prevedere diversa tipologia di parcheggio per residenti in Città ed altri utenti, prevedendo aree ad uso gratuito per i primi ed a pagamento per gli altri.

L’affidamento del servizio di gestione a Linee Lecco consentirà di individuare percorsi e fermate dei mezzi pubblici in prossimità delle maggiori aree di sosta, in particolare periferiche, per consentire un adeguato interscambio e la maggiore fruibilità dei mezzi pubblici. Verrà istituito il “biglietto integrato”, che consentirà a coloro i quali lasceranno il proprio veicolo presso apposite aree di interscambio o parcheggi comunali, di poter viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici per un determinato periodo di tempo. A tal proposito saranno riviste e rimodulate, di concerto con l’azienda Linee Lecco i piani tariffari di bus e parcheggi, adottando, per questi ultimi, un criterio di progressività della tariffa in relazione alla vicinanza al centro cittadino. Parcheggiare a ridosso del centro costerà di più che non parcheggiare nelle aree di interscambio per poi raggiungere il centro con una navetta.

Linee di trasporto urbano – Linee Lecco

Riteniamo fondamentale un adeguato servizio pubblico di linee di trasporto urbano, per una corretta e funzionale viabilità cittadina e per favorire un corretto flusso del traffico.

Siamo contrari alla vendita di Linee Lecco ed alla sua privatizzazione: Linee Lecco deve rimanere patrimonio pubblico dei lecchesi. La dichiareremo incedibile ed i suoi progetti di privatizzazione verranno abbandonati.

E’ nostra volontà, potenziare e favorire trasporto pubblico urbano, sia attraverso una revisione ed adeguamento dei tracciati, sia con un loro potenziamento. Vorremmo che, per i cittadini lecchesi, fosse agevole, pratico e tempestivo il poter raggiungere ogni parte della Città con l’utilizzo del mezzo pubblico.

Analizzando i bilanci di Linee Lecco, ci siamo resi conto che è possibile rendere il servizio urbano di trasporto pubblico completamente gratuito, per i cittadini residenti in città così come è allo studio presso dall’Amministrazione 5 Stelle del Comune di Livorno.

Questa parte di mancati guadagni sarà compensata dagli introiti derivanti dal maggior numero di parcheggi in dotazione, la cui gestione dovrà essere completamente affidata a Linee Lecco anche per meglio definire e coordinare le aree di interscambio.
Man mano che scadranno i bandi di affidamento a soggetti privati questi non saranno rinnovati per procedere ad affidamento diretto a Linee Lecco. Sarà creato, come anticipato al paragrafo precedente, un “biglietto integratobus + parcheggio che favorirà l’utilizzo del mezzo pubblico per gli spostamenti cittadini.

Sentieri pedonali e percorsi pedemontani

E necessaria un’attenta opera di manutenzione e valorizzazione dei sentieri e percorsi pedemontani, che oggi spesso si trovano in uno stato di incuria disincentivando spesso l’accesso al nostro patrimonio naturale che sono i monti.

Con gli uffici preposti faremo un’accurata mappatura cui seguirà una messa in sicurezza e manutenzione affinché posano diventare parte integrante dell’offerta turistica o di semplice mobilità dolce.

Collegamenti ferroviari veloci e pendolarismo

Per quanto di sua competenza e possibilità, la nostra futura Amministrazione favorirà l’adeguamento e l’utilizzo dei collegamenti su ferro.

Una particolare attenzione sarà posta ai collegamenti pendolari che coinvolgono una parte consistente della nostra cittadinanza. Non solo saremo al loro fianco, con un supporto ed una vigilanza assidua, nel controllo che tale servizio sia loro erogato in condizioni di qualità adeguata, ma ci faremo promotori, presso gli organi competenti, per una funzionale periodicità e rapidità del collegamento, che possa ridurre al minimo i disagi di chi è costretto a spostamenti per lavoro o per studio. Non solo andrà salvaguardato un veloce e diretto collegamento della nostra Città con Monza e con Milano, ma lo stesso andrà richiesto per una simile trasformazione anche dei collegamenti verso gli altri comuni capoluogo limitrofi, quali Bergamo e Como.

Di concerto con i comuni del territorio e l’ente provinciale avvieremo uno studio di fattibilità di un progetto di Metropolitana leggera che possa collegare rapidamente l’intera area lecchese.

Collegamenti lacustri

La navigazione del lago, sia per la sua attrattiva turistica che per la sua funzione di servizio pubblico essenziale sarà potenziata ed incentivata di concerto con le autorità di bacino, venendo inserita nel Piano della Mobilità.